Come si prepara lo zenzero per sushi

Lo zenzero marinato per sushi è uno degli elementi immancabili della cucina giapponese. Accompagna infatti tutti i nostri piatti di sushi e sashimi, insieme alla soia e alla salsa wasabi. Scopri tutte le sue caratteristiche e il motivo per cui non può mancare nelle ricette con pesce crudo!

La ricetta zenzero sushi

Lo zenzero sotto aceto per sushi, chiamato “gari” in giapponese, può avere una colorazione gialla, oppure rosa se lo zenzero fresco è giovane o se sono stati usati coloranti naturali. Si prepara in maniera molto semplice, utilizzando le radici di zenzero e pochi altri ingredienti: acqua, sale, zucchero e, ovviamente, aceto.

Ingredienti

  • 150 gr di zenzero fresco
  • 100 ml di aceto di riso
  • 25 ml di acqua
  • 20 gr di zucchero
  • un cucchiaino di sale

Come si prepara lo zenzero per il sushi? Il procedimento da seguire è piuttosto semplice. Innanzitutto taglia lo zenzero fresco a fettine sottili, aggiungi il sale e immergilo in un contenitore con dell’acqua, dove dovrai lasciarlo in ammollo per circa 8 ore. Una volta trascorso il tempo necessario, porta a ebollizione dell’acqua e sbollenta lo zenzero per un paio di minuti. Le fettine di zenzero vanno quindi raffreddate e asciugate prima di trasferirle all’interno di barattoli sterilizzati. Prepara a questo punto un’altra pentola con aceto, zucchero e sale e mescola il composto sul fuoco, fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. Riempi i barattoli con il liquido caldo e attendi due o tre giorni prima di gustare lo zenzero gari per sushi. Più lo lasci riposare e più sarà dolce. I barattoli con lo zenzero in salamoia possono essere conservati in frigorifero per circa un mese.

Particolarmente importante è la scelta dello zenzero: deve avere la pelle morbida e sottile, e va pulito in modo da eliminarla completamente.

Le proprietà dello zenzero per sushi

Lo zenzero per sushi ha un caratteristico sapore fresco e leggermente piccante e, con la salsa di soia e wasabi, fa parte degli ingredienti caratteristici e fondamentali della cucina giapponese. Il suo utilizzo insieme al pesce crudo era dovuto, in epoche lontane, alle sue proprietà antisettiche e antibatteriche. Oggi, con la procedura di abbattimento del pesce fresco diventata obbligatoria per legge, rimane un prezioso alleato per riuscire ad assaporarlo in tutta la sua bontà. Ma non solo: lo zenzero infatti ha anche diverse proprietà. Ricco di minerali e vitamine, povero di calorie, favorisce la digestione e l’eliminazione dei gas intestinali, aiuta a ridurre il gonfiore addominale e in generale contribuisce al benessere dello stomaco. Risulta inoltre un valido aiuto per le infiammazioni della gola, la tosse e il catarro. Oltre che per il sushi, lo zenzero ha altri usi in cucina. Può diventare un ottimo ingrediente per la preparazione di tisane, biscotti o piatti di carne e verdure.

Zenzero sushi come si mangia

Lo zenzero rosa per sushi non è una semplice decorazione, né un curioso contorno. In realtà viene servito insieme al pesce per un motivo ben preciso, che non tutti conoscono. Infatti non va consumato insieme al pesce crudo, bensì tra una portata e l’altra. Pulisce infatti la bocca, preparando  il palato al gusto successivo, in modo da non perdere nessuna sfumatura di sapore. Ecco perché lo troverai sempre accanto a sashimi, nigiri, maki, gunkan e osomaki: è ciò che ti permette di assaporare al meglio non solo il pesce crudo, ma anche gli altri ingredienti della nostra cucina. Non dimenticare quindi di provarlo in occasione di un pranzo o di una cena nei nostri ristoranti, come nella migliore tradizione giapponese!

Guarda anche:

Cirashi cos’è e come si serve

Quando pensiamo alla cucina giapponese, subito ci immaginiamo sashimi e roll a volontà, ma soltanto...

Soia: proprietà e utilizzi

Seppur di origine orientale, e chiaramente legata alla tradizione culinaria giapponese, la soia è oramai...

Sushi vegetariano: alternative veggie e senza alghe

Se pensate che provare la cucina giapponese significhi mangiare soltanto proteine animali, vi state sbagliando...